Investigazioni aziendali: l’importanza di indagare per tutelarsi

Indagini_Aziendali_2

Se hai un’azienda, probabilmente avrai già sentito parlare di investigazioni o indagini aziendali. Se invece non ne hai mai sentito parlare, allora devi proprio leggere questo articolo fino in fondo se non vuoi mettere a rischio la tua azienda.



Investigazioni aziendali: a che cosa servono?

 


La finalità delle investigazioni aziendali è quella di prevenire e contrastare azioni illecite che possono verificarsi rispetto al contesto aziendale. Possono essere poste in essere da:

 

  • dipendenti
  • soci
  • altre aziende concorrenti.

 

L’utilità delle investigazioni aziendali per l’impresa che le commissiona è quella di tutelarsi in via preventiva da situazioni potenzialmente dannose innescate dal comportamento illecito di dipendenti, soci o competitors.

Le investigazioni aziendali, in quanto attività di monitoraggio e controllo su dipendenti, sui soci e sulla concorrenza, riescono a fornire una garanzia di sicurezza a qualsiasi azienda.


Quali comportamenti dannosi si possono scovare grazie alle investigazioni aziendali? 



Sicuramente dipende dal rapporto ed inquadramento che il soggetto ha rispetto all’impresa.
Ovviamente, un dipendente inquadrato come operaio di primo livello in un’industria metalmeccanica può danneggiare l’azienda in cui lavora in modo diverso rispetto ad un dirigente o ad un concorrente.


Queste differenze, comunque riconducibili al novero dell’infedeltà aziendale (o slealtà che dir si voglia), sono correlate alle diverse mansioni e informazioni cui possono accedere.

Purtroppo troppo spesso i comportamenti che possono danneggiare l’azienda provengono proprio da chi dovrebbe tutelarla e proteggerla.


Dipendenti – Che comportamenti si possono scovare con le investigazioni aziendali? 

 

licenziamento dipendente infedele

 

I dipendenti possono danneggiare l’azienda dall’interno, silenziosamente, senza destare il minimo sospetto.

Purtroppo esistono dipendenti infedeli che, per il proprio tornaconto personale pongono in essere vere e proprie frodi, violano l’obbligo di segretezza o sottraggono (o utilizzano) indebitamente o danneggiano beni e strumentazioni aziendali.

Non dimentichiamo poi la piaga dell’assenteismo o l’abuso di permessi (frequentissimi quelli relativi alla legge 104/92), fino ad arrivare allo svolgimento di un doppio lavoro, magari proprio per un’azienda concorrente. 


 

Soci infedeli: quando sono da considerarsi tali? 


socio infedele investigazioni aziendali


I soci (ma anche i dipendenti)  sono tenuti per legge all’obbligo di fedeltà nei confronti dell’azienda. Per obbligo di fedeltà si intende l’obbligo del socio di fare gli interessi dell’impresa in cui lavora o ha lavorato in passato. Casi tipici di comportamenti illeciti e potenzialmente dannosi dei soci sono:


    • l’utilizzo improprio di marchi e simboli di proprietà dell’azienda
    • diffusione di notizie ed informazioni riservate
    • conflitto di interessi che degenera in infedeltà patrimoniale 
    • concorrenza diretta o indiretta
    • svolgimento illegale di doppio incarico a danno aziendale

 

 

 


Concorrenti agguerriti: fermarli subito con le indagini aziendali

 

concorrenza-sleale-investigazioni aziendali indagini aziendali socio infedele

 

Purtroppo a non tutti gli imprenditori piace giocare secondo le regole: è più semplice trovare scorciatoie e danneggiare i propri concorrenti invece di affermarsi con onestà ed armi pari. La concorrenza sleale e lo spionaggio industriale sono due grandi piaghe del business, ad oggi forse peggiorata con la diffusione massiccia di internet e la tecnologia.

La concorrenza sleale può essere davvero dannosa per il benessere e la sopravvivenza di un’azienda. Ecco i casi tipici:

  • violazione dei diritti di brevetto e proprietà intellettuale
  • uso improprio di nomi e marchi altrui tali  da ingenerare confusione sull’identità concorrente
  • danneggiamento deliberato della reputazione dell’impresa concorrente
  • contraffazione
  • cybersquatting o domain grabbing

  

Come funzionano le investigazioni aziendali

I professionisti che si occupano di investigazioni aziendali sono le agenzie investigative specializzate come EAinvestigazioni. Gli investigatori privati seguono una procedura precisa e collaudata all’esito della quale redigono una relazione finale in cui è documentata l’azione dell’investigatore ed i comportamenti del soggetto target.



Cosa fare con la relazione finale delle indagini aziendali?

 



Il documento che redige l’agenzia investigativa al termine delle investigazioni aziendali è una risorsa preziosa che l’azienda danneggiata può portare a supporto della propria azione davanti al giudice.  


 

Come effettuiamo le investigazioni aziendali:

 



1) Individuazione del target dell’indagine

Prima di tutto l’investigatore privato deve identificare in modo inequivocabile il soggetto ed  analizzare la relazione che ha con l’azienda. L’analisi del soggetto target parte dall’esame di tutte le fonti di pubblico dominio e dalle informazioni in possesso dell’azienda committente.

2) Fase investigativa 

Una volta identificato il soggetto ed inquadrato all’interno della compagine societaria, inizia la vera e propria investigazione aziendale che si basa sull’ osservazione ed analisi dei comportamenti del soggetto. In questa fase l’investigatore privato dotato di regolare licenza può servirsi di pedinamenti, appostamenti e ricerche di varia natura atte a reperire materiale video-fotografico e documentale che colga il soggetto target in comportamenti apparentemente o evidentemente illeciti.

Anche social network, motori di ricerca e siti web dei soggetti target vengono scandagliati per rilevare qualsiasi attività sospetta o inquadrare meglio il comportamento dei dipendenti o soci infedeli e concorrenti sleali.

Anche i dispositivi elettronici possono essere messi sotto controllo per rilevare eventuali comportamenti sleali ed attività sospette dei dipendenti e dei soci. Allo stesso modo, la concorrenza potrebbe essere penetrata all’interno dei sistemi o dei locali dell’azienda ed aver collocato sistemi di registrazione e spionaggio per i quali si rende necessario la bonifica ambientale.

 

3) Report investigativo

Come accennato prima, una vera investigazione aziendale compiuta da investigatori privati professionisti non può che concludersi con un dettagliato documento di report. Il grado di dettaglio è fondamentale poiché quanti più dati ed informazioni l’investigatore privato riesce a raccogliere e documentare, tanto più il documento avrà valore in giudizio fornendo esaustivi elementi di prova. 


Voglio tutelare la mia azienda: a chi posso rivolgermi per eseguire le investigazioni aziendali? 


EA INVESTIGAZIONI AZIENDALI


Se sei arrivato fino a qui probabilmente è perché hai il sospetto che qualcuno molto vicino alla tua azienda o peggio, il tuo socio in affari, si stiano comportando in modo sleale.

Purtroppo troppo spesso quando si matura il sospetto, vuol dire che è già stato fatto molto per danneggiare l’azienda. Ma non è troppo tardi.

Puoi rivolgerti a noi di EA Investigazioni per tutelare la tua azienda, gli sforzi che hai fatto come professionista e come persona, il futuro tuo e dei lavoratori che dipendono dalla tua impresa e che si comportano con lealtà.

Ecco, l’investimento migliore che puoi fare per la tua azienda è quello sulla sicurezza. Non lasciare che sia messa a rischio dall’esterno, da dipendenti infedeli o peggio, dalle stesse persone che hanno condiviso con te un business, nel caso di infedeltà dei soci. Scegli oggi di affidarci le tue investigazioni aziendali.

Noi di EAinvestigazioni ci avvaliamo solo di investigatori privati altamente qualificati, le cui indagini garantiscono il rintraccio di prove tangibili, utilizzabili in sede di giudizio per far tutelare i propri interessi.

  

CONTATTACI ORA per avere una consulenza gratuita e senza impegno.
Un professionista dedicato sarà a tua disposizione per analizzare il tuo caso specifico.